Vini d’Italia 2015 (Gambero Rosso)

Copertina28ma edizione, 2042 aziende, oltre 20mila vini, 423 Tre Bicchieri e una presentazione unica in Italia per premiare le eccellenze vitivinicole del nostro territorio.

Vini d’Italia, la più autorevole e diffusa pubblicazione sul vino italiano nel mondo, arriva alla 28ma edizione sempre più ricca ed aggiornata, e si conferma uno strumento insostituibile per appassionati e professionisti del settore. 

Da quest’anno inoltre, la guida si avvale della presenza di Barbara Philip MW, del Liquor Distribution Branch della British Columbia che ha apportato un valido contributo al panel di degustazione. Questo a conferma dell’apertura internazionale di Vini d’Italia che è tradotta in tedesco, inglese, cinese e giapponese.

Con una serie di eventi internazionali in tutti i continenti e i mercati classici ed emergenti, arrivando a oltre 30 tappe nel mondo, la guida accompagna la crescita del nostro export sui mercati internazionali dimostrando di essere uno strumento principe di conoscenza e approfondimento per tutti gli amanti del vino italiano nel mondo.

Più di 45mila campioni assaggiati da un team di oltre sessanta esperti, 2.402 aziende recensite, 423 Tre Bicchieri – i vini d’eccellenza – oltre 20mila vini recensiti e un volume di 328 pagine.

Una 28ma edizione “festeggiata” con una premiazione unica in Italia presso l’Auditorium del Massimo a Roma, che ha visto protagonisti i giornalisti della stampa estera e i diplomatici delle ambasciate, che hanno effettuato la premiazione.

Presentato inoltre il Primo Rapporto sulla Sostenibilità del Vino promosso dal Forum per la Sostenibilità del Vino, da un’iniziativa di Unione Italiana Vini e Gambero Rosso.

A seguire una degustazione presso lo Sheraton Rome Hotel and Conference Center a Roma con la partecipazione di tutta la stampa del settore.

Previste quest’anno degustazioni a Napoli domenica 26 ottobre presso la Mostra d’Oltremare, a Torino martedì 28 ottobre presso il G Ristorante del Golden Palace Hotel e per la prima volta una degustazione a Milano, presso l’Arome Concept Store, il 30 ottobre.

Tra le regioni premiate in testa il Piemonte con 79 vini, seguito dalla Toscana con 73, dal Veneto con 36, dall’Alto Adige con 31, dal Friuli Venezia Giulia con 27 e dalla Lombardia con 23. Segue e la Campania con 20, la Sicilia con 19, le Marche con 17, l’Abruzzo con 15, la Sardegna e l’Emilia Romagna con 13, la Puglia con 12, il Trentino e l‘Umbria con 11, il Lazio e la Liguria con 7, la Valle d’Aosta con 5, la Basilicata e la Calabria con 4 e il Molise con 2.

I Tre Bicchieri sotto i 15 euro sono ben 108 sintomo di una reazione a questi anni difficili con proposte di vini sempre più buoni ad un prezzo sempre più corretto.

80 è il numero dei Tre Bicchieri Verdi. Vini d’Italia è impegnata a sostenere le aziende nel loro percorso di sostenibilità ambientale, aspetto fondamentale per il futuro di tutto il comparto agricolo italiano e quest’anno sono stati applicati criteri più selettivi.

In elenco, infatti, solo i vini delle aziende che sono certificate in biologico e biodinamico da enti certificatori ufficiali.

I Premi Speciali vanno ai migliori vini dell’anno per ogni categoria e poi alla cantina dell’anno, al miglior rapporto qualità prezzo, al viticoltore dell’anno, alla cantina emergente e, a chiudere, il premio per la viticoltura sostenibile.

Nelle schede si trovano, oltre ai testi che raccontano azienda e vini, scritti di nuovo ogni anno, la valutazione di ogni vino degustato, che parte da uno fino ai celebri Tre Bicchieri, poi indirizzi e contatti ma anche dati sulle dimensioni aziendali, informazioni sul tipo di viticoltura, istruzioni per visitare l’azienda e l’indicazione dei siti internet.

La guida è disponibile in versione digitale: come applicazione per Apple e Android e come ebook su Kindle Amazon e iBooks Apple. L’applicazione sfrutta le funzionalità di ricerca avanzata per trovare con un solo click il proprio vino preferito all’interno di un database di 20.000 vini fornendo dettagli come i vitigni, la denominazione, la fascia di prezzo e, naturalmente, la valutazione in bicchieri.

La funzione around me permette di trovare il produttore o l’enoteca più vicina alla propria posizione, con il precorso per raggiungerli o i numeri per contattarli direttamente.

La versione ebook consente di portare l’intera guida, sfogliabile come l’edizione stampata, comodamente sul proprio kindle o smartphone.

Per la prima volta il Gambero Rosso si avvale della partnership di AirFrance.

Sponsor

Facebook: www.fb.com/ilgamberorosso
Twitter: @ilGamberoRosso
Pinterest: GamberoRosso
Linkedin: Gambero Rosso Holding

GRVini d’Italia 2015
Gambero Rosso®
pp 328 – 30,00 euro

 

TRE BICCHERI sotto i 15€

108 le etichette premiate che possiamo trovare a meno di 15 euro.

La regione che colleziona più vini nella categoria è il Veneto con 14 etichette, seguito dalla Campania con 12, poi dall’Alto Adige e dalle Marche con 9, da Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Toscana con 8, Abruzzo e Puglia con 6, Piemonte con 5, Valle d’Aosta, Lazio e Sicilia con 4. A 3 vini troviamo la Sardegna, a 2 Liguria e Lombardia e a chiudere Trentino, Umbria, Molise e Calabria con 1.

ALTO ADIGE
A. A. Lago di Caldaro Scelto Cl. Sup. Pfarrhof ’13 (Cantina di Caldaro)
A. A. Sauvignon Praesulis ’13 (Gumphof – Markus Prackweiser )
A. A. Val Venosta Pinot Bianco Sonnenberg ’13 (Cantina Meran Burggrafler)
A. A. Valle Isarco Pinot Grigio ’13 (Kofererhof – Gunther Kershbauner )
A. A. Valle Isarco Sylvaner ’13 (Kuenho . Peter Pliger)
A. A. Valle Isarco Sylvaner ’13/ Pacherhof – Andress Huber)
A. A. Valle Isarco Veltliner Praepositus ’12 (Abbazia di Novacella)
A. A. Valle Venosta Pinot Bianco ’13 (Stachlburg – Baron von Kripp)
A.A. Valle Venosta Pinot Bianco Castel Juval ’13 (Tenuta Unterorti – Castel Juval)

ABRUZZO
Abruzzo Pecorino ’13 (Tenuta I Fauri)
Montepulciano d’Abruzzo Amorino ’10 (Castorani )
Montepulciano d’Abruzzo Malandrino ’12 (Luigi Cataldi Madonna)
Montepulciano d’Abruzzo Rosso del Duca ’12 (Villa Medoro)
Montepulciano d’Abruzzo Spelt Ris. ’10 (La Valentina)
Pecorino ’13 (Tiberio)

CALABRIA
Grisara ’13 (Roberto Ceraudo)

CAMPANIA
Campi Flegrei Falanghina ’13 (La Sibilla)
Fiano di Avellino ’13 (Colli di Lapio)
Fiano di Avellino ’13 (Pietracupa)
Fiano di Avellino ’12 (Rocca del Principe)
Fiano di Avellino Béchar ’13 (Antonio Caggiano)
Fiano di Avellino Pietramara ’13 (I Favati)
Pian di Stio ’13 (San Salvatore)
Sannio Falanghina Fois ’13 (Cautiero)
Sannio Falanghina Janare ’13 (La Guardiense)
Sannio Falanghina Svelato ’13 (Terre Stregate)
Taburno Falanghina ’13 (Fontanavecchia)
Taurasi ’10 (Urciolo)

EMILIA ROMAGNA
Lambrusco di Sorbara Radice ’13 (Gianfranco Paltrinieri )
Lambrusco di Sorbara Rimosso ’13 (Cantina della Volta)
Lambrusco di Sorbara Secco (Cantina Sociale di Carpi e Sorbara)
Omaggio a Gino Friedmann ’13 (Carpi e Sorbara)
Lambrusco di Sorbara V. del Cristo ’13 (Cavicchioli U. & Figli)
Lambrusco di Sorbara Vecchia Modena Premium ’13 (Chiarli 1860)
Reggiano Lambrusco Concerto ’13 (Ermete Medici & Figli)
Sangiovese di Romagna I Probi di Papiano Ris. ’11 (Villa Papiano)
Sangiovese di Romagna San Vicinio Monte Sasso ’12 (Braschi)

FRIULI V. G.
COF Ellegri ’13 (Ronchi di Manzano)
COF Pinot Grigio ’13 (Torre Rosazza)
Collio ’13 (Ronco Blanchis)
Collio Malvasia ’13 (Ronco dei Tassi)
Collio Pinot Bianco ’13 (Castello di Spessa)
Collio Pinot Bianco ’13 (Roberto Picéch)
Collio Sauvignon ’13 (Tiare – Roberto Snidarcig)
Friuli Grave Pinot Bianco ’13 (Le Monde)

LAZIO
Cesanese del Piglio Sup. Hernicus ’12 (Antonello Coletti Conti)
Fiorano Bianco ’12 (Tenuta di Fiorano)
Frascati Sup. Epos ’13 (Poggio Le Volpi)
Frascati Sup. Poggio Verde ’13 (Principe Pallavicini)

LIGURIA
Dolceacqua Galeae ’13 (Ka’ Manciné)
Riviera Ligure di Ponente Pigato Cycnus ’13 (Poggio dei Gorleri)

LOMBARDIA
Lugana Brolettino ’12 (Ca’ dei Frati)
Lugana Molceo Ris. ’12 (Ottella)
Lugana Molin ’13 (Provenza – Cà Maiol)

MARCHE
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Crisio Ris. ’12 (CasalFarneto)
Offida Pecorino Artemisia ’13 (Tenuta Spinelli)
Offida Rosso Grifola ’11 (Poderi San Lazzaro)
Piceno Morellone ’08 (Le Caniette)
Vernaccia di S. Gimignano Tradizionale ’12 (Montenidoli )
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Capovolto ’13 (La Marca di San Michele)
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Il Priore ’12 (Sparapani – Frati Bianchi)
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Misco ’13 (Tenuta di Tavignano)
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup. Podium ’12 (Gioacchino Garofoli )
Verdicchio di Matelica Collestefano ’13 (Collestefano)

MOLISE
Aglianico ’10 (Borgo di Colloredo)

PIEMONTE
Colli Tortonesi Barbera Elisa ’11 (La Colombera)
Dogliani Papà Celso ’13 (Abbona)
Dogliani Sup. San Bernardo ’11 (Anna Maria Abbona)
Erbaluce di Caluso La Rustìa ’13 (Orsolani )
Erbaluce di Caluso Le Chiusure ’13 (Favaro)

PUGLIA
Castel del Monte Rosso Bolonero ’12 (Torrevento)
Castel del Monte Rosso Trentangeli ’11 (Tormaresca)
Gioia del Colle Primitivo Et. Nera C.da San Pietro ’12 (Piantamura)
Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. ’10 (Tenuta Viglione)
Negroamaro ’11 (Carvinea)
Primitivo di Manduria Giravolta ’12 (Racemi)

SARDEGNA
Cannonau di Sardegna Cl. Dule ’11 (Giuseppe Gabbas)
Cannonau di Sardegna Ris. ’12 (Pala)
Vermentino di Gallura Sup. Sienda ’13 (Mura)

SICILIA
Alcamo Beleda ’13 (Rallo)
Cerasuolo di Vittoria Cl. Dorilli ’12 (Planeta)
Etna Rosso ‘A Rina ’12 (Girolamo Russo)
Santagostino Rosso Baglio Sorìa ’12 (Firriato)

TOSCANA
Chianti Cl. ’12 (Badia a Coltibuono)
Chianti Cl. ’12 (Bandini – Villa Pomona)
Chianti Cl. ’11 (Val delle Corti)
Morellino di Scansano ’12 (Poggio Trevvalle)
Nobile di Montepulciano ’11 (Podere Le Berne)
Nobile di Montepulciano ’11 (Tenute del Cerro)
Rossole ’12 (Borgo Salcetino)

TRENTINO
Trentino Müller Thurgau V. delle Forche ’13 (La Vis/Valle di Cembra)

UMBRIA
Colle Ozio Grechetto ’12 (Leonardo Bussoletti)

VALLE D’AOSTA
Valle d’Aosta Chambave Muscat ’12 (La Vrille)
Valle d’Aosta Fumin ’12 (Elio Ottin)
Valle d’Aosta Petite Arvine ’13 (Les Crètes)
Valle d’Aosta Pinot Gris ’13 (Lo Triolet)

VENETO
Bardolino Cl. Brol Grande ’12 (Le Fraghe)
Colli Euganei Rosso Serro ’11 (Il Mottolo)
Custoza Mael ’13 (Corte Gardoni)
Custoza Sup. Amedeo ’12 (Cavalchina)
Custoza Sup. Ca’ del Magro ’12 (Monte del Frà)
Soave Cl. Monte Carbonare ’12 (Suavia)
Soave Cl. Monte Fiorentine ’13 (Ca’ Rugate)
Soave Sup. Il Casale ’13 (Agostino Vicentini)
Valdobbiadene Brut Particella 68 ’13 (Sorelle Bronca)
Valdobbiadene Rive di Farra di Soligo Brut Col Credas ’13 (Adami)
Valpolicella Cl. Sup. Camporenzo ’11 (Monte dall’Ora)
Valpolicella Sup. ’12 (Musella)
Valpolicella Sup. Ripasso Campo Ciotoli ’12 (I Campi)

TRE BICCHIERI VERDI

80 i vini segnalati tra i Tre Bicchieri Verdi con una percentuale che sfiora il 20% del totale.

Nell’elenco solo i vini delle aziende che sono certificate in biologico e biodinamico da enti certificatori ufficiali. In testa la Toscana con 15 vini.

ABRUZZO
Montepulciano d’Abruzzo Cocciapazza ’11 (Torre dei Beati)
Montepulciano d’Abruzzo Prologo ’12 (Nicoletta De Fermo)
Trebbiamo d’Abruzzo V. di Capestrano ’12 (Valle Reale)

ALTO ADIGE
A.A. Cabernet Lowengang ’10 (Alois Lageder + Tenute Lageder)
A.A. Terlano Pinot Bianco Eichhorn ’13 (Manincor)
A.A. Valle Venosta Pinot Bianco ’13 (Stachlburg – Baron von Kripp)

BASILICATA
Aglianico del Vulture Il Repertorio ’12 (Cantine del Notaio)
Aglianico del Vulture Rotondo ’11 (Paternoster)

CALABRIA
Grisara ’13(Roberto Ceraudo)
Masino ’12 (iGreco)
Moscato Passito ’13 (Luigi Viola)

CAMPANIA
Cilento Fiano Pietraincatenata ’12 (Luigi Maffini)
Costa d’Amalfi Bianco Puntacroce ’13 (Raffaele Palma)
Fiano di Avellino ’13 (Colli di Lapio)
Grecomusc ’12 (Contrade di Taurasi)
Pian di Stio ’13 (San Salvatore)
Sannio Falanghina Fois ’13 (Cautiero)
Sannio Falanghina Svelato ’13 (Terre Stregate)

EMILIA ROMAGNA
Poggio Tura ’10 (Vigne dei Boschi)

FRIULI V. G.
Malvasia ’10 (Damijan Podversic)
Ograde ’12 (Skerk)
Severo Bianco ’12 (Ronco Severo)

LAZIO
Grechetto Latour a Civitella ’11 (Sergio Mottura)

LOMBARDIA
Franciacorta Brut Nature ’10 (Barone Pizzini)
Franciacorta Collezione Grandi Cru ’08 (Cavalleri)

MARCHE
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. (Andrea Felici)
Il Cantico della Figura Ris. ’11 (Andrea Felici)
Castelli di Jesi Verdicchio Cl. Villa Bucci Ris.’12 (Bucci)
Offida Rosso Barricadiero ’11 (Aurora)
Offida Rosso Grifola ’11 (Poderi San Lazzaro)
Piceno Morellone ’08 (Le Caniette)
Verdicchio dei Castelli di Jesi Cl. Sup Capovolto ’13 (La Marca di San Michele)
Verdicchio di Matelica Collestefano ’13 (Collestefano)
Verdicchio di Matelica Jera ris. ’10 (Borgo Paglianetto)

MOLISE
Molise Rosso Don Luigi Ris. ’11(Di Majo Norante)

PIEMONTE
Barbera d’Asti Sup. Nizza Acsé ’11 (Scrimaglio)
Barbera del M.to Sup. Barabba ’10 (Iuli)
Barolo Brea V. Cà Mia ’10 Brovia
Barolo Bricco Pernice ’09 (Elvio Cogno)
Barolo Bussia V. Mondoca Ris. ’08 (Poderi e Cantine Oddero)
Barolo Connubi ’10 (E. Pira & Figli – Chiara Boschis)
Barolo Resa 56 ’10 (Brandini)
Barolo Sorì Ginestra ’10 (Conterno Fantino)

PUGLIA
Castel del Monte Rosso Bolonero ’12 (Torrevento)
Gioia del Colle Primitivo 17 Vign. Montevella’11(Polvanera)
Gioia del Colle Primitivo Et Nera (Polvanera)
C. da San Pietro ’12 (Plantamura)
Gioia del Colle Primitivo Marpione Ris. ’10 (Tenuta Viglione)
Gioia del Colle Primitivo Muro Sant’Angelo (Tenuta Viglione)
Contrada Barbatto ’11 (Chiaromonte )
Negroamaro ’11 (Carvinea)
Salice Salentino Rosso Selvarossa Ris. ’11 (Cantine Due Palme)

SICILIA
Alcamo Beleda ’13 (Rallo)
Etna Rosso ‘A Rina ’12 (Girolamo Russo)
Etna Rosso Arcurìa ’12 (Graci)
Etna Rosso Santo Spirito ’12 (Tenuta delle Terre Nere)
Il Frappato ’12 (Occhipinti)

TOSCANA
Bolgheri Sup. L’Alberobello ’11 (Podere Grattamacco)
Chianti Cl. ’12 (Badia a Coltibuono)
Chianti Cl. ’12 (Bandini – Villa Pomona)
Chianti Cl. ’11 (Val delle Corti)
Chianti Cl. Baron’Ugo Ris. ’10 (Monteraponi)
Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano ’11 (Tenuta di Valgiano)
Cortona Syrah ’11 (Stefano Amerighi)
Do ut des ’11 (Fattoria Carpineta Fontalpino)
Montecucco Sangiovese Lombrone Ris. ’10 (Colle Massari)
Morellino di Scansano ’12 (Poggio Trevvalle)
Nobile di Montepulciano Salco ’10 (Salcheto)
Picconero ’10 (Tolaini)
Rosso di Montalcino ’10 (Stella di Campalto)
Rosso di Montalcino ’10 (Podere San Giuseppe)
Vernaccia di S. Gimignano Albereta Ris. ’11 (Il Colombaio di Santa Chiara)
Vernaccia di S. Gimignano Tradizionale ’12 (Montenidoli)

TRENTINO
Trento Mach Riserva del Fondatore ’09 (Istituto Agrario Provinciale San Michele all’Adige)

UMBRIA
Colle Ozio Grechetto ’12 (Leonardo Bussoletti)
Orvieto Cl. Sup. Luigi e Giovanna Villa Monticelli ’11 (Barberani)
Torgiano Rosso V. Monticchio Ris. ’09 (Lungarotti)

VENETO
Amarone della Valpolicella ’10 (Corte Sant’Alda)
Bardolino Cl. Brol Grande ’12 (Le Fraghe)
Recioto della Valpolicella Cl. Uva Passa ’11 (Villa Bellini)
Soave Cl. La Rocca ’12 (Leonildo Pieropan)
Valdobbiadene Brut Particella 68 ’13 (Sorelle Bronca)
Valpolicella Cl. Sup. Camporenzo ’11 (Monte dall’Ora)
Valpolicella Sup. ’12 (Musella)

I PREMI SPECIALI

I MIGLIORI VINI DELL’ANNO

Rosso dell’anno
Barolo Villero Ris. ’07 – Vietti

Bianco dell’anno
Trebbiano d’Abruzzo V. Di Capestrano ’12 – Valle Reale

Bollicine dell’anno
Brut Cl. Nature – Monsupello

Dolce dell’anno
Vin Santo di Carmignano Ris. ’07 – Tenuta di Capezzana

CANTINA DELL’ANNO
Tenuta Sette Ponti

MIGLIOR RAPPORTO QUALITA’/PREZZO
Custoza Sup. Ca’ del Magro ’12 – Monte del Frà

VITICOLTORE DELL’ANNO
Giuseppe Gabbas

CANTINA EMERGENTE
Tiare – Roberto Snidarcig

PREMIO PER LA VITIVINICOLTURA SOSTENIBILE
Barone Pizzini

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *