TERRE DI VITE 2017 (Settima Edizione)

LOCANDINAJPGTDV2017TERRE DI VITE 2017 (Settima Edizione)
Castello di Levizzano Rangone – Castelvetro (MO)

14 e 15 ottobre 2017
Apertura banchi d’assaggio: sabato 15:00 -21:00 – domenica 11:00 – 20:00

Il vino e la cultura tornano protagonisti al castello di Levizzano Rangone: il 14 e il 15 ottobre 2017 prossimi andrà infatti in scena la settima edizione di Terre di Vite (www.terredivite.it) con i vini, le storie e le parole di decine di produttori provenienti da tutta Italia.

La manifestazione, organizzata da Barbara Brandoli dell’associazione Divino scrivere di Modena, si ripropone dopo il successo di pubblico della passata edizione come momento imperdibile per chi privilegia un approccio al vino non banale e fuori dagli schemi precostituiti.

Come d’abitudine, nelle sale del castello la cultura troverà ampio spazio con esposizioni, degustazioni guidate, seminari, iniziative letterarie e musica.

Il programma prevede per la giornata di sabato 14 una conversazione pubblica sull’armonia (tema portante di questa settima edizione) condotta dal direttore di Porthos Sandro Sangiorgi (ore 13), mentre domenica 15 lo stesso Sangiorgi condurrà una degustazione guidata (ore 15) e Camillo Favaro sarà protagonista della presentazione del suo libro “Tutti lo chiamano Lambrusco”, nel corso della quale sarà possibile assaggiare in degustazione libera alcuni dei vini citati nel volume (ore 18).

Non mancheranno gli spazi musicali, affidati per questa edizione alle performances pop-jazz di Flavio & Silvia duo (sabato) e a quelle del duo chitarristico di Thomas Romano e Gabriele Bolognesi (domenica).

Nelle due giornate di manifestazione le sale del castello ospiteranno inoltre un percorso espositivo con le opere di Giovanni Ferrari, scultore di Pavullo nel Frignano.

Il contributo di ingresso per il pubblico è di 15 euro più 5 euro di cauzione per il calice.

I vini in assaggio sono in degustazione libera.

Le cantine partecipanti arriveranno da quasi tutte le regioni d’Italia e sarà possibile assaggiare vini delle denominazioni più prestigiose come prodotti figli di territori e vitigni poco noti al grande pubblico; l’organizzazione ha comunque ritenuto di valorizzare la viticoltura locale, riservando spazio anche a produttori emergenti di Lambrusco e di altri vini della regione, che avranno la possibilità di “dividere la scena” con nomi affermati.

Come nelle precedenti edizioni, Terre di Vite non mancherà di presentare le offerte gastronomiche del territorio, con banchi dedicati alle produzioni d’eccellenza della regione e a diversi presìdi alimentari.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *