Sul monte Ararat cercando le origini del Prosecco

Un viaggio sul monte Ararat alla ricerca delle radici del vino e di possibili parentele con il vitigno del prosecco coltivato in Veneto. La spedizione in Asia, effettuta dal Camper Club di Conegliano Veneto (Treviso), su indicazione del Centro Ricerca per la viticoltura di Susegana (Treviso), ha rivolto appunto la sua attenzione a ricercare i più antichi ceppi di varietà locali per consentire un'analisi del loro Dna e stabilire se vi siano parentele tra quelle piante e quelle coltivate in Veneto, in particolare con il vitigno del Prosecco.

«Si è trattato di un viaggio alla ricerca delle radici del vino» – ha detto il vicepresidente della Regione del Veneto, Franco Manzato, nel corso dell'incontro a Venezia per illustrare l'iniziativa. Manzato ha ricordato che la vite, per il Veneto, non rappresenta solo «un fattore economico di prim'ordine, ma anche un'espressione della cultura del territorio».
Sul significato di questa ricerca si è soffermato il direttore del Centro di Susegana, Angelo Costacurta, sottolineando come l'individuazione di parentele tra i vari vitigni possano fornire indicazione anche sugli spostamenti dei popoli nel tempo.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *