Simona Bizzarri vincitrice del Master del Sangiovese

E' la toscana, l'aretina Simona Bizzarri (leggere qui l'intervista che lei ed il marito, Cristiano Cini, hanno concesso al sito A.I.S. dopo la finale del Concorso del miglior sommelier italiano) la vincitrice dell'ottava edizione del Master del Sangiovese, organizzato dall'Associazione Italiana Sommelier in collaborazione con il Consorzio Vini di Romagna e l'Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna, che si è svolto martedì 25 novembre a Dozza.

Simona Bizzarri si è imposta in finale, nelle diverse prove di cui potete leggere una cronaca in presa diretta pubblicata sul blog Vino al Vino, su un trio di agguerritissimi finalisti comprendente il romagnolo Davide Staffa, che si è classificato al secondo posto, sul toscano Luca Martini e sul trentino Roberto Anesi, classificatisi al terzo e quarto posto.
Nella finale, che ha previsto una degustazione dettagliatamente commentata di tre vini effettuata alla cieca, una prova di servizio con menu, dove i concorrenti erano chiamati ad abbinare tre vini base Sangiovese provenienti da regioni italiane che non fossero Emilia Romagna e Toscana, nonché tre vini internazionali che prevedono la presenza del Sangiovese, la corretta decantazione di un vino base Sangiovese e la correzione di una carta dei vini, Simona si è nettamente imposta con una prestazione impeccabile e di grande sicurezza che le è valsa l'unanime consenso della giuria presieduta da Gian Carlo Mondini, presidente dell'A.I.S. Romagna ed i complimenti da parte del pubblico presente alla manifestazione, organizzata con grande passione, entusiasmo e professionalità dal team dell'A.I.S. Romagna in collaborazione operativa con il Consorzio Vini di Romagna e l'Enoteca Regionale dell'Emilia Romagna. (Franco Ziliani)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *