Si apre vendemmia Asti Docg, prevista ottima annata

Docg e le previsioni per lo spumante italiano più venduto nel mondo sono per un'ottima annata. Lo rilevano le analisi condotte dal laboratorio del Consorzio Asti Dogc.
«Le condizioni del tempo quest'anno, caldo di giorno e  fresco di notte – spiega il Presidente del Consorzio, Paolo Ricagno – hanno esaltato i sapori e gli aromi delle uve. Questa è sicuramente una delle annate migliori degli ultimi 30 anni».

Sarà in particolare, sottolinea il Consorzio, uno spumante equilibrato, particolarmente gradevole e profumato. Le gradazioni zuccherine sono alte ed è ottima l'acidità, mentre è eccellente anche lo stato sanitario del'uva.
«In Italia – ha aggiunto Ricagno – Asti docg ha tenuto il mercato nonostante la crisi. Nel comparto si registrano perdite al di sopra del 30%. Nei primi 6 mesi del 2009, Asti Docg ha invece mantenuto pressochè inalterata la sua fascia di mercato con perdite che non superano le due cifre. Inoltre abbiamo visto una ripresa dei mercati esteri come Giappone, Usa, Oceania e Canada, con aumenti che vanno dal 6,5% al 12,5%».
Il Consorzio ricorda che l'Asti Docg è il vino docg più venduto nel mondo, con i suoi  10 mila ettari di vigneto compresi in 52 comuni, oltre sei mila famiglie attive nella produzione, più di un milione di tonnellate di uva, oltre 170 aziende. È inoltre lo spumante dolce, e in assoluto lo spumante italiano, più diffuso nel mondo: 60 milioni dei 90 milioni di bottiglie prodotte sono vendute all'estero, in particolare in Germania (16 milioni), Russia (quasi 9 milioni) e Stati Uniti (quasi 10 milioni). (Sommelier.it)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *