“Quattremillemetres Vins d’Altitudé”

Nasce il primo polo produttivo (composto anche da Cave du Vin Blanc de Morgex et de la Salle e la Crotta de Vegneron) da 600.000 bottiglie

Dall’unione di tre cooperative vinicole, nasce il più importante polo valdostano del settore, in grado di produrre, ogni anno, 600.000 bottiglie:

da ieri è costituita la società consortile “Quattremillemetres Vins d’Altitudé”, formata, oltre che da Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle, La Crotta de Vegneron e Coenfer, anche dalle Società delle guide di Courmayeur e del Cervino.

La sinergia tra cooperative e società delle guide, inusuale nel panorama enologico europeo, nasce “dalla volontà – spiegano i promotori – di porre in primo piano la cultura del territorio e il legame che può intercorrere fra le produzioni viticole ed il paesaggio che le ospita, ingredienti fondamentali che generano passione e amore per le Alpi e per quello che esse offrono”.

“Dal punto di vista economico, l’accordo – spiega Mauro Jaccod, presidente della Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle – consentirà l’ottimizzazione delle strategie commerciali e della gestione del personale e la realizzazione di economie di scala nell’utilizzo delle strutture produttive”. (WineNews)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *