Promotore di buon vino d’annata cercasi

L'offerta di lavoro di una nota azienda americana: il futuro dipendente dovrà gestire una pagina su Facebook
SAN FRANCISCO – Bere vini di qualità e promuoverli sui social network guadagnando 10mila dollari al mese. Se qualche settimana fa "il lavoro più bello del mondo" è stato assegnato a un giovane inglese, una nuova singolare offerta lavorativa sta spopolando sul web. A presentarla è la Murphy-Goode Winery, nota azienda vinicola americana che si rivolge agli amanti dei vini pregiati.  La società è alla ricerca di una persona in grado di degustare vini d'annata e di sponsorizzare le loro qualità sulla Rete. Il compito principale del futuro dipendente, che lavorerà per sei mesi nella Contea di Sonoma, una delle più prestigiose aree vinicole californiane, sarà quello di gestire una pagina di Facebook: qui egli posterà video, foto e messaggi che raccontano la sua esperienza tra i vigneti americani. Inoltre dovrà narrare la sua attività giornaliera su diversi blog e tenere una sorta di diario personale su Twitter. Il lavoro dovrebbe iniziare il prossimo 15 agosto e oltre ad essere ben retribuito (si guadagneranno circa 60mila dollari) il vincitore della selezione alloggerà gratuitamente in una splendida casa e tutte le sue spese saranno a carico dell'azienda.
SELEZIONE – Per partecipare bisogna postare sul sito www.areallygoodejob.com un breve video motivazionale e sperare nella sorte. Il termine ultimo per inviare la propria candidatura è il 19 giugno. Poi cominceranno le selezioni e il 26 giugno sarà stilata la classifica dei 50 finalisti. Quindi il 7 luglio sarà nominata la top ten che si contenderà l’ambito lavoro: il vincitore sarà annunciato il 21 luglio. Quest'ultimo avrà poco più di tre settimane per prepararsi e partire per questa emozionante avventura. L’offerta di lavoro, sponsorizzata sui blog e sui social network, è stata lanciata da appena tre settimane, ma già decine di migliaia di persone hanno visitato il sito della azienda vinicola e diverse centinaia di utenti hanno postato un video per candidarsi. La Murphy-Goode Winery fa sapere che il lavoro non sarà affidato a esperti sommelier, ma a persone che amano il vino e che vogliono conoscere i segreti della viticoltura.
ESPERTO DI SOCIAL NETWORK – La figura ricercata dalla Murphy-Goode Winery è chiamata social media whiz (letteralmente "asso dei media sociali"), ovvero una persona che sa promuovere le aziende sui social network e su internet. Secondo il «New York Times» le prime società internazionali a introdurre nel proprio organico uno specialista dei social network sono state General Motors, Comcast e JetBlueAirways, ma oggi dopo l'esplosione in tutto il modo della moda di Facebook e Twitter, nessuna grande compagnia può farne a meno. Queste figure professionali sono ben pagate, ma allo stesso tempo svolgono un'attività che difficilmente s'improvvisa: l'esperto dei nuovi media sociali infatti deve stimolare gli utenti di internet promuovendo dibattiti sulle ultime offerte presentate sul mercato dalla sua azienda, "coccolare" i clienti più affezionati e evitare che commenti negativi postati sul web danneggino l'autorevolezza del brand per cui lavora. Josh Bernoff, dipendente della Forrester Research (società di ricerca americana che analizza i cambiamenti apportati dalle nuove tecnologie) e autore di un libro sui nuovi media, dichiara: «Queste nuove figure professionali non devono fare solo pubbliche relazioni, ma devono mostrare personalità». Secondo Bernoff gli specialisti dei social network conoscono le abitudini e le preferenze degli utenti e mantengono sempre un certo stile. E poi, taglia corto: «Non tutti possono fare questo tipo di lavoro». (Corriere.it)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *