Per un fast food buono, sano e naturale c’è…BANCO!

Insegna

A cura di Fabrizio Vicari

Nella mia, anche se recente, esperienza nel mondo gastronomico ho visto e sto vedendo a Roma negli ultimi tempi un proliferare di locali un po’ di tutti i tipi, ma finora un fast-food incentrato sul mangiare sano e naturale è certamente una novità! BANCO_burger veg

Da qualche settimana infatti dalle parti di Ostiense, in una delle zone più frequentate dalla giovane movida romana, ha aperto BANCO un fast-food fuori dagli schemi in quanto trait d’union tra il mangiare veloce e l’alta qualità degli ingredienti rigorosamente biologici, prodotti da aziende di eccellenza soprattutto regionali, come il pollo e uova di San Bartolomeo di Vetralla (VT), la carne di Monte Jungo di Viterbo, i formaggi di pecora delle Ecofattorie Sabine (RI), il pesce pescato nell’area FAO 37, oltre allo zucchero di canna grezzo e non raffinato, cioccolato dal commercio equo e solidale…

BancoInsieme alla “rivincita” del fast-food è stato riqualificato anche l’angolo di strada a ridosso della ferrovia, da anni purtroppo abbandonato, ma ora senz’altro migliorato grazie ad un progetto artistico di “street art” (firmata dall’artista Alberonero) associato ad alcuni interventi di arredo urbano, come il posizionamento, proprio davanti alle vetrine di BANCO, delle rastrelliere per bici e panchine dove poter tranquillamente gustare le vostre “leccornie” anche all’aperto, in packaging compostabile e biodegradabile…BANCO_Insalate

Questo grazie all’idea di tre amici appassionati provenienti da settori diversi, Paolo Platania, Richard Thomas Ercolani e Pietro Platania, quest’ultimo, chef di appena ventisei anni con la passione per il cibo naturale (suo il progetto gastronomico di Banco), nonché alle spalle esperienze importanti, dal diploma presso l’Accademia del Cordon Bleu di Parigi, e collaborazioni in ristoranti stellati di Europa e Stati Uniti…

BANCO_Bancone(2)Mi è subito piaciuta l’atmosfera essendo un locale che sprizza luce, colori ed entusiasmo sin da chi lavora in cucina “a vista”, di fronte ai 9 posti a sedere (con possibilità di ricarica dello smartphone!) fino ai banchisti, e dove si respira un’aria divertente e leggera, ma soprattutto dove tutti agiscono per trasmettere quegli ideali di una vita naturale e sana, inoltre a prezzi molto accessibili…altra cosa “che fa bene”!

Pietro Platania

Pietro Platania

C’è inoltre una particolare attenzione a vegetariani e vegan, ma in tutte le sue creazioni Pietro Platania si diverte a giocare con colori, sapori e consistenze, dai nuggets, ai roll, burger, sandwich, insalate e le immancabili patate fritte, il tutto accompagnato con salse fatte in casa, per finire con i dessert, un menu creato con la consulenza di un nutrizionista al fine di offrire una dieta equilibrata in carboidrati, proteine e grassi…

Banco(4)Infine per il pane ci si affida alla maestria degli artigiani capitolini come Roscioli, Stefano Preli (Prelibato) e Gabriele Bonci, mentre ad “innaffiare” le pietanze sono disponibili bevande ovviamente “bio”, dagli estratti con frutta di stagione, alle bibite analcoliche, altrimenti birre artigianali (anche senza glutine) e vini naturali…Display

Un progetto, che merita sicuramente di apparire tra le idee più originali nell’attuale fervore gastronomico (nonché magari di essere copiato), ma soprattutto un “concept” di cui forse in questo momento abbiamo in qualche modo necessità in quanto combina la realtà frenetica con il bisogno di una vita sempre rivolta verso il buono, sano e naturale!

Banco (logo)BANCO
Aperto dal lunedì al sabato 12.00-24.00
Via Ostiense, 40/a (Roma)
Tel. 06.57.30.09.59
www.bancofastfood.com

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *