Per le coop antimafia esposizione gratuita al Vinitaly

“Le cooperative giovanili che producono vini dai terreni confiscati ai boss mafiosi e aderenti al consorzio Sviluppo e Legalità potranno esporre i loro prodotti al Vinitaly di Verona, all’interno di stand messi a disposizione a titolo gratuito dall’Istituto Regionale per la Vite e il Vino. “E’ quanto emerso al termine di un incontro tra il presidente della Commissione Parlamentare Attività produttive dell’Ars, Salvino Caputo e il presidente dell’Istituto Regionale per la Vite e il Vino Leonardo Agueci.

Era stato infatti il presidente Caputo a chiedere ad Agueci di riservare gli stand alle Cooperative Lavoro e Non solo, Pio La Torre e Placido Rizzotto aderenti al Consorzio Sviluppo e Legalità e che producono vini dalla coltivazione dei terreni confiscati a Riina, Bagarella, Brusca e ai Fratelli Grizzafi e ad altri boss di cosa Nostra. “Promuovere i prodotti dei giovani – ha aggiunto Salvino Caputo – che con coraggio hanno sfidato i più temibili boss mafiosi portando lavoro e sviluppo nei loro territori è un obbligo morale e un dovere per la politica e per le istituzioni. Partecipare alla grande rassegna vinicola di Verona – ha concluso Caputo per i giovani produttori è una formidabile occasione di rilancio dei loro prodotti, e per la Sicilia la irripetibile occasione di promuovere una Regione che anche attraverso la valorizzazione dei beni confiscati dimostra di volere fortemente combattere la Mafia". (CronachediGusto)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *