Per la Barbera d’Asti la Docg è ufficiale!

Una nuova docg viene ad aggi ungersi per l’enologia piemontese. La “garantita” è stata riconosciuta per la Barbera d’Asti con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21 luglio scorso. Riguarda la Barbera d’Asti attualmente doc, quella “superiore” di tre sottozone (la più pregiata, a parere della Camera di commercio che ha seguito tutto l’iter per il riconoscimento, è quella di Nizza) e quella “Superiore” del Monferrato.

In totale oltre 50 milioni di bottiglie su un totale di circa 60 che rappresentano il più grande segmento della produzione regionale dopo l’Asti spumante. “Il riconoscimento della docg è avvenuto in tempi abbastanza brevi”, precisa Mario Sacco, presidente della Camera di commercio, “e costituisce anche un valore aggiunto in termini turistici per il territorio”. La barbera ha principalmente un importante mercato nel Nordovest ma è molto conosciuta anche all’estero dove la docg potrebbe rafforzare quelli attuali e aprire altri mercati. (Italia Oggi)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *