Patrimoni di terra, rivalutazioni in atto per l’agro italiano…

In edicola da domani lo speciale del mensile Milano Finanza… Se fosse stata una partita a tennis, sarebbe terminata con un triplice, perentorio, 6-0. Lo speciale del prossimo numero di Patrimoni, in edicola da domani in allegato a Milano finanza, è dedicato alle rivalutazioni record dell’agro italiano. Dalle rilevazioni annuali rese note dall’Istituto nazionale di economia agraria (Inea) emerge infatti che negli ultimi anni oltre il 94% del suolo nazionale ha costantemente sovraperformato i principali indici azionari di mercato. Oltretutto, la terra è tornata a crescere in termini reali, superando la corsa del caro vita.

A farla da padrone è stato il Lazio, dove i seminativi irrigui del litorale romano (+171,9%) e i vigneti doc nella zona dei castelli romani (+161%) hanno messo a segno una costante e sensazionale rivalutazione media a tre cifre negli ultimi sei anni. Ma performance decisamente interessanti si segnalano anche in Veneto, Lombardia, Trentino-Alto Adige. E, spostandosi verso Sud, in Toscana e in Umbria, nelle Marche e in Sardegna. Tra le coltivazioni più redditizie che di anno in anno stanno vedendo incrementate estensione e redditività spiccano colza, girasole e soia (e in generale tutti i semi oleosi), con la prima che viene utilizzata soprattutto come carburante ecologico, al pari del frumento. n modo migliore per far fruttare un appezzamento, assicurano gli esperti, consiste però nel cercare di coniugare una coltivazione (meglio se un vigneto) abbinandola a uno sviluppo immobiliare. I rendimenti? Vicini alla doppia cifra, con tempistiche e dinamiche del tutto simili al private equity. Nel numero in edicola si parla anche di rogiti e compravendite immobiliari e un notaio doc, il presidente dell’ordine nazionale, fornisce i suoi consigli per evitare sgradite sorprese a giochi ormai fatti, quando cioè si devono firmare documenti vincolanti per portare a termine l’acquisto di un immobile. Con la situazione dei tassi in rapida evoluzione Patrimoni fa anche il punto della situazione sui mutui che occorre accendere per comprare casa, cercando di capire quali tipologie di prodotti convenga accendere oggi e nell’immediato futuro e chi propone le migliori condizioni sul mercato. (Italia Oggi)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *