No a grappe fai-da-te…

No alla grappa “fai da te” per tutelare prima di tutto la salute dei consumatori. L’istituto di tutela Trentino Grappa prende posizione riguardo la proposta di legge avanzata dai senatori Enrico Montani e Sergio Divina entrambi della Lega Nord Padania, sulla distillazione domestica della grappa. “Rischiamo di liberalizzare il metanolo, quando lo abbiamo combattuto per anni e anni e di andare ad inquinare il lavoro quotidiano dei tanti distillatori che in maniera seria e con delle basi scientifiche e tecniche fanno questo di professione” dichiara il presidente dell’Istituto, Beppe Bertagnolli.

“Non possiamo liberalizzare oggi quello che abbiamo combattuto per decenni”. Intanto una analisi dell’Istituto di Tutela della Grappa Trentina ha messo in evidenza che almeno il 30% degli italiani consuma grappa in maniera regolare. Un dato importante e soprattutto con un grande potenziale visto che secondo lo studio oltre il 75% degli italiani conosce l’acquavite. E che il consumo di grappa è cambiato molto negli ultimi anni, non solo uomini, ma anche donne e giovani hanno contribuito alla crescita di richieste. (Italia Oggi)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *