In Gran Bretagna commesso musulmano contro Tesco: “Mi fa spostare alcolici”!

Mohammed Ahmed, trentaduenne di origine saudita, ha trascinato in Tribunale il colosso dei supermercati britannico Tesco perchè parte delle sue mansioni di magazziniere prevedono lo spostamento di casse piene di alcolici. Una pratica, sostiene, assolutamente vietata dalla sua religione. Il verdetto, secondo quanto riporta oggi il tabloid “Daily Mail”, è atteso per la prossima settimana.

Ahmed, infatti, ha deciso di far causa dopo aver lavorato per 8 mesi nel magazzino di Lichfield. All’origine della contesa ci sono le casse di birra, vino e liquori. Ahmed ha dichiarato di aver sempre ignorato il fatto che Tesco vende alcolici. E quando si è reso conto che tra i suoi doveri c’era anche lo spostamento di quelle casse ha chiesto di essere esentato. “Lavora o vai a casa”, gli avrebbero detto i suoi superiori. Che, invece che mostrarsi solidali, da quel momento in poi lo avrebbero messo in mezzo ad ogni pie’ sospinto. E, a novembre e dicembre, con il tipico incremento di lavoro che precede il Natale, le cose sarebbero peggiorate ulteriormente. Ahmed si è quindi licenziato in segno di protesta e ha deciso di passare per vie legali.
Il consulente legale di Tesco, Laura Canham, considera però “irrealistica” l’affermazione di Ahmed quando dice di non sapere che da Tesco si vendono alcolici. Non solo: “al momento dell’assunzione – ha detto la Canham – a Mohammed Ahmed sono state spiegate le sue mansioni, e non è mai emerso il fatto che non potesse maneggiare alcolici”. (WineNews)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *