Il panorama italiano del vino

– Superficie italiana interessata dalle coltivazioni di uva da vino: 734.845 ettari. Di questi, il 39% per vini di qualità (Vqprd), e il 61% per vini da tavola e ad indicazione geografica.
– Produzione 2007: quasi 43 milioni di ettolitri di vino, per il 54% vini rossi.
– Valore produzione vitivinicola: 3,1 miliardi di euro (7% del valore della produzione agricola complessiva).
– Aziende agricole che coltivano vite da vino: 496.745. Il 25% produce uve Doc o Docg.
– Imprese che producono vino: quasi 2.000, con un numero complessivo di addetti di 18.000 unità.
– Fatturato industria vinicola: 10,9 miliardi di euro (9,6% fatturato della industria agroalimentare complessiva). Il settore è al secondo posto dopo quello lattiero-caseario.
– Vendemmia 2008: in base ai dati Ismea il volume è di circa 46 milioni di ettolitri (in base ad alcune stime, tra cui quelle della Commissione Europea, l’Italia ha superato la Francia nella vendemmia 2008-2009).
– L’Italia è il secondo produttore al mondo di vino (16%), dopo Francia (18%) e davanti a Spagna (15%), Argentina (9%) e Stati Uniti (8%): la produzione mondiale si attesta sui 260 milioni di ettolitri.
– Veneto, prima Regione produttrice in Italia: 7,8 milioni di ettolitri (18% della produzione nazionale). Seguono Emilia-Romagna (15%), Puglia (13%) e Sicilia (11%).
– Produzione vini di qualità: vini Doc e Igt rappresentano il 35% e il 29% del totale prodotto (2007). Aumenta produzione dei vini di qualità: i vini da tavola sono passati dal 41% del 2006 al 36% del 2007.
– Numero denominazioni registrate: 477, di cui 316 Doc, 41 Docg, 120 Igt.
– Piemonte: maggior numero di riconoscimenti. Sono 56: 44 Doc e 12 Docg. È seguito da Toscana e Veneto (39, di cui 25 Doc, 4 Docg e 10 Igt).
– Tra i gruppi industriali più importanti: Gruppo Italiano Vini (Giv), con sede in Veneto; Caviro; Cavit; Gruppo Campari.
– Scambi con l’estero
– Saldo positivo bilancia commerciale: valore dell’export 3,5 miliardi di euro, a fronte di importazioni per 345 milioni di euro (per il 65% dalla Francia).
– Suddivisione valore export: 37% vini Doc; 45% vini da tavola; 11% vini spumanti.
– Mercati di sbocco: il 24% verso gli Stati Uniti; 21% verso la Germania; 13% verso il Regno Unito, 6% verso la Svizzera; 6% verso il Canada.
– Vini spumanti: ottima performance delle esportazioni: più 19% in volume e più 29% in valore.  
(Ministero delle Politiche Agricole)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *