Il Cesanese del Piglio ottiene la Docg

Iter accelerato per il riconoscimento della DOCG al Cesanese del Piglio. Bruciando i tempi a disposizione, con decreto del 1 agosto 2008 il Ministero dell’Agricoltura approva il nuovo disciplinare per  la produzione dell’ormai noto vino laziale, fissando norme più restrittive rispetto alla precedente denominazione di origine. A partire dalla prossima vendemmia, il Cesanese del Piglio potrà fregiarsi della prima Denominazione d’Origine Controllata e Garantita riconosciuta nella regione Lazio.

Trovano così soddisfazione l’impegno e la determinazione dei produttori che, attraverso il Consorzio di Tutela e con il supporto del progetto “Agricoltura Qualità” di ARSIAL, si battono da tempo per la qualificazione delle produzione vinicola locale. Una produzione che si concentra in un piccolo areale, situato in provincia di Frosinone, che abbraccia per intero i territori dei comuni di Piglio e Serrone e solo parzialmente quelli dei comuni di Acuto, Anagni e Paliano.
Scarica il decreto (www.arsialweb.it/cms/images/stories/decreto_docg.doc)  (ARSIAL)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *