Filetto al pepe verde

Filetto al pepe verde

Ingredienti:

 

Brandy
Ricette1 bicchierino
* Burro
Ricette1 grossa noce
* Carne bovina
Ricettefiletto di manzo 4 fette (circa 150-200 gr l’una)
* Panna
Ricettefresca 100 ml
* Pepe
Ricetteverde in grani in salamoia 2 cucchiai
* Sale
Ricetteq.b.
* Senape
Ricetteclassica 2 cucchiai

Brandy: 1 bicchierino

Burro: 1 grossa noce

Carne bovina: filetto di manzo 4 fette (circa 150-200 gr l’una)

Panna fresca: 100 ml

Pepe verde in grani in salamoia 2 cucchiai

Sale q.b.

Senape classica 2 cucchiai

 

 

 

Il filetto al pepe verde è un classico secondo piatto molto apprezzato e diffuso.

E’ semplice e veloce da preparare, ed è molto gradito in quanto gustoso, delicato e aromatico; è un’ottima idea per una cena con invitati.

Non dimentichiamo però che il filetto al pepe verde non è un piatto da preparare spesso, in quanto molto sostanzioso, grazie alla carne scottata nel burro e condita con la panna.


Preparazione:

Schiacciate con il pestacarne un cucchiaio di grani di pepe verde sgocciolati dalla salamoia e fateli aderire premendoli sulla superficie delle 4 fette di filetto.

Sciogliete una noce di burro in una padella, e fate scottare i filetti a fuoco allegro due minuti per lato, dopodiché toglieteli e conservateli al caldo.

Deglassate il sughetto rimasto con il brandy, unite poi la senape, la panna fresca, il resto del pepe verde, il sale e fate addensare leggermente il tutto a fuoco moderato.

Ponete di nuovo i filetti qualche secondo in padella a insaporire con il sughetto, poi disponeteli su piatti da portata scaldati,  servendoli ben caldi e cosparsi della salsa di cottura.


Consiglio

Se preferite sentire l’aroma del pepe verde ma non il suo gusto piccante, evitate di pestare i grani col pestacarne, ma limitatevi ad aggiungerli interi alla preparazione.

Per fare scottare il filetto, sarebbe meglio servirsi di burro chiarificato, che mantiene meglio le alte temperature e non si brucia facilmente.


Curiosità

Il pepe verde, si ottiene raccogliendo i frutti dalla pianta rampicante quando sono ancora acerbi: il suo gusto risulta così fruttato e  leggermente piccante. Si conserva poi in salamoia, nell’aceto o si essicca.

 

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *