Falanghina Felix 2009: il resoconto

falanghina-felix-2009

 

 

 

Venerdì 30 ottobre si è conclusa a Roma, nelle sale dello Sheraton ed in collaborazione con la Fisar, la manifestazione “Falanghina Felix” 2009, rassegna regionale dei vini da uve Falanghina patrocinata da Regione Campania-Stapa Cepica, Provincia di Benevento, Camera di Commercio di Benevento e Comune di S.Agata dei Goti (BN).

Giunta ormai all’ottava edizione la rassegna è un appuntamento fisso nel panorama degli eventi enogastronomici della regione Campania.
E’ nata con l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle specifiche peculiarità produttive del sistema vitivinicolo campano ed è rivolta all’affermazione dell’immagine del vitigno “Falanghina”, attraverso un evento interamente dedicato alla valorizzazione delle produzioni delle aziende vitivinicole campane.
Il centro storico di Sant’Agata dei Goti è stata la cornice ideale della rassegna svoltasi il 3 e 4 ottobre, in particolare la Sala Consiliare e il Chiostro di Palazzo San Francesco riscontrando un grande successo di pubblico con più di 7.000 visitatori, più di 40 aziende espositrici ed oltre 150 degustazioni guidate.
Gli obiettivi dell’edizione 2009 erano sviluppare strategie di marketing volte al miglioramento della posizione competitiva del vitigno “Falanghina” sui mercati regionale, nazionale ed internazionale e diffondere la cultura del vino “Falanghina” attraverso una serie di eventi creati ad hoc per enoappassionati ed operatori del settore.
Nell’incontro conclusivo di Roma il dott. Antonio Bruno coordinatore della manifestazione e responsabile del progetto, ha presentato al pubblico ed alla stampa i risultati raggiunti dall’edizione 2009 della Rassegna, mentre il sindaco Carmine Valentino ha ringraziato i produttori partecipanti che, attraverso il loro lavoro e la loro capacità imprenditoriale hanno valorizzato un prodotto fortemente legato al territorio.
Durante la conferenza stampa è emerso che il vino “Falanghina” deve sempre di più rappresentare un prodotto in grado di aggredire nuovi mercati e fare da traino ad un sistema imprenditoriale al fine di uscire dai confini regionali visto che ormai ci sono i numeri ed una serie di aziende consolidate sul territorio che con la loro alta qualità contribuiscono in maniera sostanziale a tale progetto.
Anche grazie all’Enoteca Regionale si dovranno realizzare dei tavoli di confronto che potranno portare a creare nuove opportunità di lavoro, si dovranno accettare nuove sfide, vista anche l’attenzione anche del mercato estero verso questo vino, in particolare del Nord Europa, fattore fondamentale per l’economia del comparto vitivinicolo regionale.
Durante l’analisi dei dati raccolti attraverso la valutazione di circa 300 questionari distribuiti fra il pubblico più del 90% dei presenti è stato soddisfatto dagli eventi proposti nella edizione 2009, secondo il pubblico, bisogna però offrire una maggiore gamma di vini in degustazione, prevedere maggiore presenza diretta dei produttori, cambiare il periodo di svolgimento della Rassegna e soprattutto realizzarla in periodi lontani dalla Vendemmia.
Tra le novità di questa edizione il “Premio Falanghina Felix” istituito con la finalità di difendere e valorizzare le attività volte alla diffusione della cultura del vino in Campania e in Italia.

 

Premio assegnato alla miglior Falanghina della Campania
“Vàndari” Falanghina Doc bianco (Antica Masseria Venditti)
Premio al produttore più giovane
Pompeo Capobianco (Azienda Agricola Caputalbus)
Premio alla migliore produttrice donna
Patrizia Iannella (Torre a Oriente)
Premio al produttore con più anni di esperienza nel settore
Domenico Ocone (ADM Agricola del Monte)
Premio al miglior sommelier regionale FISAR
Fabiano Grande

 

Altro importantissimo appuntamento il “WINE BAR SHOW – SPECIALE FALANGHINA FELIX” con il Sindaco Carmine Valentino tra gli illustri ospiti del programma di cui sono state realizzate 2 puntate della fortunata trasmissione televisiva, in onda sul pacchetto satellitare Sky e su 60 emittenti terrestri in tutta Italia con 350.000 spettatori medi, che parla di cultura e territorio usando i piaceri del vino e dei prodotti tipici locali per creare interazione tra i partecipanti e coinvolgimento dei telespettatori.

L’iniziativa che ha avuto più successo sono state le Degustazioni guidate e il Wine Bar Show è stato il secondo evento più gradito al pubblico.
Altri eventi che hanno riscosso i favori del pubblico sono stati Bere dolce e Appetizer con Falanghina.

 

I nostri complimenti e migliori auguri vanno all’organizzazione della manifestazione, ringraziando in modo particolare il dott. Antonio Bruno, Responsabile del Progetto, dandoci l’appuntamento alla prossima edizione.

Fabrizio Vicari

Sommelier

Staff GustoVino

 

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *