DL Agricoltura, primo sì al bonus “promozione”…

Il Senato ha dato il via libera al Ddl n. 1175, di conversione del decreto legge n. 171 (pubblicato nella “Gazzetta Ufficiale” n. 258 del 4 novembre), per il rilancio competitivo del settore agroalimentare. Il provvedimento passa ora all’esame della Camera. Nella fase di esame degli emendamenti molti dei quali oggetto di parere contrario della Commissione Bilancio è emersa la difficoltà di coniugare le esigenze del comparto con quelle relative al bilancio dello Stato.

Il testo approvato conferma il Fondo di solidarietà nazionale, ovvero le assicurazioni agevolate. La normativa agricola nazionale viene adeguata alla disciplina comunitaria. Vengono previsti finanziamento degli investimenti per lo sviluppo, agevolazioni fiscali nel settore delle bioenergie e un credito d’imposta del 50% del valore degli investimenti in promozioni pubblicitarie in Stati membri o Paesi terzi. “Sono soddisfatto di come è andata e del dibattito parlamentare che ha consentito di migliorare il contenuto del decreto legge” è stato il commento di Luca Zaia, ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Sul fronte previdenziale, l’Inps sta elaborando una procedura informatizzata per aggiornare i conti individuali dei lavoratori agricoli che sono stati coinvolti nella ristrutturazione dei crediti agricoli (nel 2007 un pool di banche ha acquistato i crediti agricoli ceduti dall’Inps mediante le operazioni di cartolarizzazione, effettuate tra il ’99 e il 2004). L’aggiornamento dei singoli conti riguarderà le sistemazioni contabili con contestuale accredito degli anni coperti da contribuzione ai fini assicurativi e previdenziali. Conclusa questa operazione, l’Istituto potrà liquidare ciascun trattamento previdenziale. (Il Sole 24 Ore)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *