Colli Orientali del Friuli, il Pinot Grigio sarà raccolto in anticipo

La vendemmia avrà inizio negli ultimi giorni di agosto. Le previsioni dei tecnici del Consorzio di tutela dei Colli Orientali del Friuli. Segnalato, il 13 luglio, l’inizio dell’invaiatura  (momento in cui l’uva comincia a cambiare colore) sul Pinot grigio, nella zona dei Colli Orientali del Friuli.
Tale situazione si è presentata con un anticipo di 9 giorni rispetto al 2008 ed è quindi possibile calcolare quale sia la data della vendemmia con una discreta precisione.

A oggi si può prevedere che, i primi grappoli, verranno raccolti l’ultima settimana di agosto nelle zone più calde e i primi giorni di settembre nelle zone più fresche. Tale previsione è confermata dai dati ottenuti dalle analisi effettuate sulle uve di Pinot grigio, la varietà più precoce coltivata sulle colline friulane, che ha raggiunto una maturazione toccata, l’anno scorso, solo i primi giorni di agosto.
Dai dati storici elaborati dai tecnici del Consorzio di tutela risulta che, mediamente, il numero di grappoli per pianta è in linea con il 2008 su tutte le varietà a eccezione del Merlot che presenta una fertilità maggiore. Per questo motivo il gruppo tecnico ha consigliato di effettuare dei diradamenti selettivi su tale varietà per mantenere l’ottimale equilibrio fisiologico delle piante.
Confortanti sono le previsioni meteo a lungo termine per il periodo vendemmiale (fonte CNR modello previsionale IBIMET) che descrivono una fine di agosto e un settembre mite e poco piovoso.
Dal 2007, il Consorzio dei Colli Orientali offre un servizio di analisi per i propri associati grazie all’utilizzo delle strutture dell’Istituto Tecnico Agrario Statale “Paolino D’Aquileia” di Cividale del Friuli che, da quest’anno, è associato al Consorzio stesso. La collaborazione con l’Istituto prosegue anche per quanto riguarda l’opportunità offerta ad alcuni studenti di effettuare degli stage formativi presso le strutture dei Colli Orientali del Friuli. (OlioVinoPeperoncino)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *