Champagne in calo, colpa della crisi?

Secondo uno studio dell’“International Wine & Spirit Record”, nei primi 8 mesi 2008, le vendite delle blasonate bollicine francesi sono scese del 2,6%. in ascesa, invece, lo spumante
Se la crisi economica non ha cancellato la nostra voglia di festeggiare, ne sta però modificando il modo: nei primi otto mesi del 2008 le vendite di champagne, vino per eccellenza delle grandi occasioni, sono infatti calate del 2,6%, a fronte di una forte ascesa del mercato dello spumante, che, dal 2003 al 2007, ha registrato una crescita costante del 4%.

Sono questi i principali dati contenuti in “Global market review of sparkling wine – forecasts to 2012, studio condotto dall’International Wine and Spirit Record (Iwsr) e da Just-Drink.
Per i prossimi anni, secondo la ricerca, si prevedono ulteriori margini di crescita per le “bollicine”, ma non champagne. Attualmente la categoria champagne copre il 55% del mercato dei vini spumanti in termini di valore, nonostante il volume di vendite degli altri vini sia sette volte e mezzo superiore. (WineNews)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *