Carta delle acque e abbinamenti “Minerale-Cibo”

La tendenza arriva dall’Australia: al Kable, ristorante del Four Seasons di Sydney, 20 tipi di acqua diversi con descrizioni e prezzi simili a quelli dei vini di annata
“Una minerale del ’99, grazie”. Una frase per ora surreale, ma che presto potrebbe diventare realtà. Il ristorante Kable, all’Hotel Four Seasons di Sydney, in Australia, cavalcando l’onda della sempre maggiore attenzione alla salute dei clienti, offre 20 diverse varietà di acqua minare, come “decisa” o “vellutata”, raccolte in una “carta delle acque”, e descritte con espressioni che si addicono anche ai vini. Ed alcune bottiglie, secondo quanto riportato dall’agenzia AdnKronos, possono arrivare a costare quanto qualche etichetta enologica di annata.

“La ragione principale per cui abbiamo lanciato la lista dell’acqua è perché sempre più clienti sono attenti alla propria salute”, ha detto l’addetta alle pubbliche relazioni del Four Seasons, Sally McCann. “Spesso le persone si sentono costrette ad ordinare un bicchiere di vino insieme al pasto, ma ora i clienti hanno una scelta”, ha detto. “I nostri clienti apprezzano la novità del degustare l’acqua come se fosse vino”.
Alcune delle acque servite da Kable sono descritte come aventi “un carattere elegante e vellutato quando servita a temperatura ambiente”, mentre altre sono descritte come con “un grande gusto, servita in preferenza insieme all’antipasto”.
“Bisognerebbe abbinare il sapore dell’acqua a quello della portata”, ha detto il gestore del ristorante, Philippo Radrizzani.
“Di solito – ha spiegato McCann – con il vino si va in progressione, ma con l’acqua bisognerebbe variare in base all’intensità dell’aggiunta in anidride carbonica”. (WineNews)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *