Assoenologi, scelti i vini per la bottiglia del 150° dell’Unità d’Italia

Vino_Unit_dItaliaSta per essere imbottigliato lo speciale vino celebrativo dei 150 anni dell’Unità d’Italia che sarà consegnato al capo dello Stato Giorgio Napolitano. rende noto di aver infatti già selezionato i 20 vini bianchi e i 20 vini rossi da altrettanti vitigni autoctoni per ciascuna regione italiana che daranno vita alle bottiglie commemorative realizzate da Veronafiere.

I vini segnalati da ogni regione attraverso il rispettivo assessore regionale all’agricoltura – spiega Giuseppe Martelli, direttore generale di Assoenologi – sono stati successivamente valutati da un’apposita commissione formata da qualificati enologi nominati dalla nostra associazione che ha provveduto a selezionarli, stabilendo le percentuali in cui ogni prodotto sarebbe rientrato nelle bottiglie celebrative.
Il vino così ottenuto sarà messo in bottiglia in questi giorni, lasciato affinare per un breve periodo di tempo e consegnato al Presidente della Repubblica Napolitano che ne farà omaggio ai leader mondiali.
Il vino bianco – spiega Assoenologi – rappresenta una sapiente selezione di vini ottenuti da uve autoctone vendemmiate nel 2009, che non hanno subito alcun passaggio in legno. Mentre il vino rosso nasce da vini ottenuti in annate comprese tra il 2005 e il 2009, anche affinati in legno.
«Le bottiglie di “Vino bianco d’Italia” e di “Vino rosso d’Italia” – afferma Ettore Riello, presidente di Veronafiere-Vinitaly – sono le uniche ufficiali delle celebrazioni dei “150 anni dell’Unità d’Italia”, approvate dalla Presidenza della Repubblica e istituzionalizzate dal Consiglio dei Ministri».
«Rendere omaggio all’Unità d’Italia attraverso due bottiglie celebrative che racchiudono i sapori delle uve selezionate in ciascuna delle nostre regioni è sicuramente un modo significativo di raccontare un Paese caratterizzato da tradizioni e culture molteplici e straordinarie qual è l’Italia». Lo afferma il ministro delle politiche agricole Giancarlo Galan. «Da ogni regione dunque un vino, un gusto unico e particolare che si combina con altri gusti altrettanto unici, altrettanto particolari – aggiunge il ministro – Degusteremo due vini, uno bianco e uno rosso, che accompagneranno i festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità della nostra terra, simboli di un ideale legame nell’Italia della storia e delle eccellenze, di cui senz’altro quella vitivinicola è una delle più amate in tutto il mondo». «Il mio plauso, dunque – conclude Galan – ad un’iniziativa che giustamente ha suscitato l’apprezzamento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e del Consiglio dei Ministri». (Sommelier.it)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *