Assegnazione della Docg al Verdicchio dei Castelli di Jesi

Entro giugno il termine dell’iter legislativo che consegnerà ad uno dei vitigni a bacca bianca più importanti d’Italia le fascette ministeriali.
Ultimo esame domani per l’assegnazione della Docg al Verdicchio dei Castelli di Jesi e per il Verdicchio di Matelica: lL’arrivo del riconoscimento, se tutto andrà a buon fine, rappresenterà un ulteriore passo avanti per la produzione vinicola di qualità, che oggi nelle Marche conta oltre una bottiglia su due. Sui 1.204.000 ettolitri prodotti nel 2008 nella regione, ben 734.000 sono a Doc, Docg o a Igt.
“In un momento in cui l’Europa dà il via libera – spiega il direttore di Coldiretti Marche, Alberto Bertinelli -vagli inganni nel bicchiere, dal vino alla frutta al vino dealcolato, fino al rosé fatto mescolando bianco e rosso, è importante qualificare ulteriormente le nostre produzioni, aiutando i cittadini a fare scelte di acquisto consapevoli e valorizzando il lavoro delle nostre imprese”.
L’iter per il riconoscimento della Docg, promosso da Coldiretti, Istituto Marchigiano di Tutela (Imt) e produttori, attenderà poi la decisione definitiva, che dovrebbe arrivare entro la fine di giugno. (Apcom)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *