Ai ragazzi di don Ciotti le terre confiscate alla mafia…

Un accordo tra Cia, la Confederazione degli agricoltori, e l’associazione “Libera” di don Ciotti per l’assistenza tecnica nella coltivazione delle terre confiscati alla mafia. “Vino, olio, pasta, legumi, farina, ortaggi e conserve: i prodotti e i sapori della legalità da oggi hanno un alleato in più”, dicono dalla Cia. “Le coop aderenti a “Libera Terra” lavorano su 600 ettari confiscati – ha spiegato don Ciotti – che hanno prodotto nel 2007 più di 1 milione di pacchi di pasta e 200mila bottiglie tra olio e vino”. (La Repubblica)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *