Aglianico del Vulture verso DOCG

AglianicoLa commissione tecnica del comitato nazionale vini del Ministero delle Politiche agricole ha dato parere favorevole al riconoscimento della Docg (denominazione di origine controllata garantita) per il vino Aglianico del Vulture. Lo ha annunciato in un comunicato l’assessore all’agricoltura della Basilicata, Vincenzo Viti, che esprime soddisfazione perche’ l’Aglianico del Vulture potra’ fregiarsi del ”piu’ prestigioso marchio di qualita’ a livello europeo per quanto riguarda i vini”.

 

Il riconoscimento, ha aggiunto Viti, ”e’ dovuto oltre che alle indiscutibili caratteristiche dell’Aglianico considerato tra i cento vini migliori del mondo, anche per l’ottimo lavoro istruttorio della pratica svolto dagli Uffici del Dipartimento agricoltura e dal Consorzio di Tutela”.

All’esame della Commissione e’ stata presentata una voluminosa documentazione relativa alle caratteristiche (analisi chimiche e degustative) e alla rinomanza internazionale del vino. Viti sottolinea che ”tra le circa trenta pratiche all’esame della Commissione solo quella dell’Aglianico e’ stata giudicata pienamente soddisfacente per le peculiarita’ organolettiche del vino riconosciute a pieno titolo da tutti i componenti”. La fase successiva, spiega Viti, e’ il ”prelievo di campioni di vino che saranno degustati in loco da un gruppo di assaggiatori esperti incaricati dal Ministero delle Politiche Agricole” e poi si terra’ ”la pubblica audizione per l’adozione del disciplinare di produzione proposto”.

Espletate queste formalita’ il Comitato esprimera’ il parere definitivo. ”La procedura – conclude Viti – potrebbe essere chiusa, come gia’ assicurato in sede ministeriale, entro gennaio del prossimo anno”. (Adnkronos)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *