Adottare una vigna…Trasformarsi in viticoltore Doc con soli 100 euro

È quanto permette i fare l’iniziativa “Adotta una vite, diventa vignatolo”, proposta da Territoria Nordest, associazione per la promozione turistica alla quale aderiscono i Comuni di Buttrio, Corno di Rosazzo, Danzano, Pavia di Udine, Pradamano e Premariacco. Si può adottare un filare-dieci metri di lunghezza – sino a un massimo di tre. Merlot, Cabernet, Ribolla gialla, Refosco o Schioppettino sono alcune varietà che si possono scegliere.

Il progetto ha lo scopo di far conoscere non solo il territorio interessato all’iniziativa e i relativi vini, ma anche tutto ciò che ruota intorno all’antica arte del vinificare: le persone, le loro case, le tradizioni, la loro cultura. Chi aderisce ha in cambio una targa col nome sul filare adottato, una pergamena che attesta lo status di vignaiolo ad honorem, informazioni sull’andamento della stagione nella vigna, il vino prodotto dalla vigna adottata, un invito personalizzato all’edizione annuale di “cantine aperte” e uno sconto del 10% almeno sui pernottamenti nelle strutture ricettive che aderiscono all’iniziativa. Si può inoltre approfondire la conoscenza di questo mondo partecipando ad alcune fasi della coltivazione e della vinificazione presso l’azienda scelta o prendendo parte ai corsi di abbinamento tra cibi e vini e alle serate a tema, come, ad esempio, le cene medioevali che vengono organizzate nelle cantine. (Il Sole 24 Ore)

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *