A Chieri un nuovo successo per Di Freisa in Freisa

freisa2011

La seconda edizione della manifestazione conferma numeri e attenzioni verso un evento che celebra un vino storico della viticoltura piemontese ed esalta sapori ed atmosfere della collina torinese.

Un successo per il Freisa, vino storico dell’enologia piemontese, esaltato in un evento che ha presentato, sabato 16 e domenica 17 aprile a Chieri, le denominazioni delle varie aree del Piemonte: dal Freisa di Chieri al Monferrato, dal Freisa d’Asti al Langhe, dai Colli Tortonesi al Freisa Pinerolese.

Oltre 60 etichette in un banco d’assaggio esclusivo: le varie denominazioni hanno trovato spazio e luogo di degustazione lungo la centrale Via Vittorio Emanuele¸ l’allestimento ha privilegiato la distinzione fra le varie denominazioni, invitando il pubblico ad un viaggio virtuale fra le varie aree di produzione in Piemonte.
L’evento, arricchito da iniziative culturali di approfondimento sul vino, spettacoli, mostre, visite guidate e da una sfilata di auto d’epoca, è stato promosso con lungimiranza dal Comune di Chieri, d’intesa con il Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione delle D.O.C. Freisa di Chieri e Collina Torinese ed in collaborazione con l’associazione Go Wine e Pro Chieri.
Delle qualità e del carattere del Freisa di Chieri si è parlato anche durante il wine tasting di sabato 16 aprile, alla presenza di giornalisti ed esperti. La degustazione ha confermato le buone potenzialità della denominazione in un progetto più ampio che mira a valorizzare il chierese e la collina torinese per apprezzarne le bellezze del paesaggio ed i prodotti dell’eccellenza enogastronomica. I vini promossi assieme ai Rubatà (grissini chieresi inseriti nel Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino) sono stati protagonisti anche presso gli esercizi commerciali con vetrine allestite a tema. GoWine
Chieri ed il suo centro storico si sono così trasformati per due giorni in un’ideale passeggiata tra i luoghi del Freisa offrendo al pubblico enoappassionato l’occasione di scoprire ed apprezzare un vitigno ancora poco conosciuto al di là dei confini regionali e l’opportunità di valutare la qualità di questo vino.
Quella appena conclusa è stata un’edizione ricca in termini di produttori presenti e di pubblico in omaggio anche a un’ottima annata per il Freisa che ha trovato nel buon andamento climatico ed in importanti studi e prove sulla micro-vinificazione, condotti sul Freisa del Piemonte da parte dell’Università di Torino, dal Prof. Gerbi, la conferma della rinnovata volontà di miglioramento per questo vino, una delle espressioni del territorio vitivinicolo della regione.

Per informazione ed immagini:
Associazione Go Wine – tel 01733.364631 – stampa.eventi@gowinet.it

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *