25/07/08 – Le Tielle di Gaeta immerse nelle bollicine della “Val D’Oca”

Le Tielle di Gaeta immerse nelle bollicine della “Val D’Oca”

Lo scorso 25 luglio 2008 GustoVino ha proposto una serata che ha visto uno stuzzicante gemellaggio eno-gastronomico tra le Tielle di Gaeta e gli Spumanti della Cantina Produttori di Valdobbiadene – VAL D’OCA

La Tiella di Gaeta
Parente stretta della Cheap Pandora Charms   più celebre pizza, di secolare tradizione gastronomica, come testimoniano alcuni scritti risalenti al 997 d. C. essendo in grado di conservarsi per diversi giorni, forniva un pasto completo a pescatori, contadini e pastori che avevano la necessità di allontanarsi da casa per lunghi periodi.
A distanza di secoli la Tiella ha mantenuto al sua tradizione anche nei suoi semplici ingredienti: dalle verdure (zucchine, carciofi, scarola), al pesce, (baccalà, gamberetti, polpo), alla carne (salsicce, salumi…)
Calda o fredda può  Pandora Bracelets   essere gustata come pasto principale o come spuntino in qualsiasi momento della giornata.
La Tiella è attualmente inserita nell’elenco dei prodotti tradizionali della Regione Lazio.

La Cantina Produttori di Valdobbiadene – VAL D’OCA
Sorge nell’amena fascia collinare fra Asolo e Conegliano ai piedi delle Prealpi Trevigiane.
Costituita nel 1952, rappresenta oggi  600 Soci viticoltori e 614 ettari di vigne, raccoglie e trasforma annualmente circa 8.000 tonnellate di uva.
Circa il 90% di tale produzione è rappresentato da uve bianche di cui l’uva Prosecco rappresenta il 90%.
Una importante realtà enologica locale e nazionale che persegue da alcuni anni l’obiettivo della produzione di vini di qualità finalizzata alla valorizzazione delle produzioni degli associati.
Vuole far conoscere gli investimenti profusi in termini di impegno economico ed umano, e comunicare il proprio programma di miglioramenti, al fine di dare al consumatore la sicurezza e la certezza che tutte le fasi di produzione, dall’uva alla bottiglia sono seguite con attenzione e competenza.
Contestualmente all’impegno profuso nella prima parte della filiera produttiva ha avviato un programma di aggiornamento tecnologico volto al mantenimento della qualità raccolta in campagna, che prevede investimenti nel comparto di vinificazione, presa di spuma e dei controlli di laboratorio.
Attualmente la quota di esportazione è del 20% e sono 12 i paesi destinatari dei vini prodotti.

L’incontro tra queste due realtà è stato un susseguirsi di emozioni ed è stato scandito dai seguenti abbinamenti:

Spumante Prosecco Valdobbiaden Doc “Nero” (Brut) con tiella alla  scarola e baccalà
Spumante Prosecco Valdobbiadene Doc “Millesimato” 2007 (Extra-Dry) con tiella alla parmigiana
Prosecco Valdobbiadene Doc “Uvaggio Storico”  2007 (Dry) con tiella alle cipolle, pomodori e olive
Spumante Rosè Millesimato “Punto Rosa” 2006  (Brut) con tiella ai polipetti

I partecipanti alla serata, oltre a degustare prodotti di alto livello, si sono divertiti a giocare con gli abbinamenti cercando quello più giusto e più azzeccato secondo il proprio gusto.

Ai due “creatori” di tali ghiottonerie vanno i complimenti di GustoVino e di tutta l’organizzazione!

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *